Art of surviving

Stufe, utensili, strumenti musical, fino all’incredibile moto-bomba. Sono le creazioni di questo artigiano di Douma, un sobborgo di Damasco. Tutto fatto con i residui dei terribili bombardamenti a cui è sottoposta la città. Missili, proiettili, granate, tutto ciò che rimane sul terreno è utilizzato in maniera provocatoriamente geniale. Ritroviamo pezzi del nostro racconto anche nell’attualità, e questo ce lo rende ancora più urgente. The Remnants non è una storia del passato, è anche la fotografia della guerra contemporanea, asimmetrica, diffusa, senza regole.

Stoves, utensils, musical instruments, an incredible motorcycle. These are the creations of this craftsman of Douma, a suburb of Damascus. All was done with the residues of the terrible bombings that undergoes the city. Missiles, bullets, grenades are used cleverly and provocatively. We find pieces of our story also in actuality, and this make it even more urgent. The Remnants is not a story of the past, is also a photograph of contemporary warfare, asymmetric, diffuse, without rules.